I 64 percorsi della salute MTB, itinerario “a3”: da Colle di Nocera Umbra a località Salmata, centro soggiorno La Salette

Percorso breve quello che abbiamo ribattezzato A3 seguendo la logica della rappresentazione a scacchiera e dei suoi 64 contenitori (le caselle), meno di dieci km sommando l’andata con il ritorno, visto che il cartello della zona industriale sotto la via Flaminia dà il Santuario di Salmata , https://centrosoggiornolasalette.it/, che oggi funziona anche come ricettiva località turistica per supportare il turismo, con tanto di cartello a km 3. Ovviamente se si fa la via Flaminia occorre ricordare che il primo criterio per godersi una passeggiata in bicicletta è quello di rispettare tutti i criteri della sicurezza: rispetto delle traiettorie rigorosamente a dx, abbigliamento vistoso, casco e via dicendo, CAUTELA e PREVENZIONE prima di tutto. C’è la salita prima Salmata che potrebbe provocare crampi per chi esercita ciclismo condominiale con finalità turistiche e di conoscenza del territorio come il sottoscritto. Ma al di là di queste piccole sofferenze sempre presenti localmente data la toponomastica di colline variegate, il percorso è da relegare a una facile percorribilità se si fa MOLTA attenzione al traffico locale che è sempre imprevedibile e potenzialmente pericoloso per la nostra salute di ciclisti. Esisteranno di sicuro anche strade sterrate di campagna che in qualche modo possono portare a destinazione seguendo la logica della pluralità di soluzione: come nella programmazione del software esistono diversi soluzioni per risolvere un problema e tenendo conto della infinità di stradine di strade sterrate che si dirmanao nella parte posteriore di Salmata non abbiamo dubbi che ci siano labirinti sterrati da esplorare, magari che portano proprio verso Isola o Molina che abbiamo visto analizzando il percorso C7, https://umbriawayinfo.wordpress.com/ .In ogni caso quello che si respira a Salmata soprattutto verso le ore 14 del pomeriggio quando la gente è concentrata più su una pennichella che a fare turismo è un autentica bolla di serenità a contatto con la natura anche se non si voglioni mettere in gioco gli aspetti spirituali fortemente suggestivi presenti. Passeggiata MTB consigliatissima per scattare foto e immergersi in un silenzio zen dove una leggera brezza aiuterà i nostri pensieri a ricomporsi e a rigenerarsi meglio dell’ assunzione di magnesio e potassio. Per la cronaca come si può facilmente reperire in rete, “il santuario é dedicato alla Madonna de La Salette, apparizione della Vergine Maria del 19 settembre 1846 a due ragazzi Massimino e Melania, sulle Alpi francesci a 1.800 metri di altitudine, immerso nel verde delle colline umbre, dispone di ampi spazi per vivere un tempo di silezio e di raccoglimento. Il Santuario è un luogo ideale per chi vuole trascorrer momenti di pace interiore e di riposo, o per chi vuole dedicare il tempo alla meditazione facendo gli esercizi spirituali, incontri di spiritualità, ritiri, etc… ed è allo stesso tempo un luogo tranquillo e di svago per bambini e ragazzi”.

Riassumendo al momento per fare il punto della situazione abbiamo esplorato nei link indicati da umbriaway footer in chiave di conoscenza del territorio MTB i seguenti itinerari della salute e caselle della scacchiera:

e6: vecchia Flaminia e Roveto
c7: MOLINA e frazione ISOLA
f2: l’antica strada degli Uliveti e Boschetto
f1: la sorgente del RIO FERGIA a Boschetto
a3: SALMATA

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑